Castello di Sychrov: Bellissimo ma Sconosciuto in Italia!

La storia del castello di Sychrov, come quella di tanti altri castelli boemi, risale al Medioevo quando vi era una semplice fortezza gotica che rappresentava un punto sicuro per i sudditi nelle vicinanza. Ma piano piano, con i diversi proprietari, Sychrov si è sviluppato in una residenza signorile – paragonabile soltanto ai palazzi delle famiglie principali in tutta l’Europa.

Castello di Sychrov: Ingresso PrincipaleCastello di SychrovAnche se il castello di Sychrov è proprio sconosciuto al mercato turistico italiano tutt’oggi offre tantissimo ai visitatori. E ci sono molti operatori turistici in tutto il mondo che non riescono ad immaginare un viaggio organizzato a Praga e nella Repubblica Ceca senza la sua visita; anche perchè per arrivarci da Praga ci vuole poco più di un’ora col pullman. Il mercato italiano dei viaggi organizzati, invece, continua ad insistere all’escursione a Karlstejn, o al massimo a Konopiste.

Non voglio allungarmi inutilmente, per cui salto la storia della fortezza gotica e quella del palazzo barocco ed inizio con gli ultimi proprietari, cioè i Rohan che – scappati dalla Francia con la Grande Rivoluzione – cercavano una nuova residenza principale. Anzi, loro rappresentano la chiave alla gloria del castello di Sychrov.

Castello di Sychrov: Salotto RealeCastello di SychrovI Rohan hanno acquistato il castello nel 1820 e nel corso dell’800 ed ancora all’inizio del ‘900 hanno realizzato parecchie modifiche: ingrandendo lo spazio edificato, portando numerosi arredi e collezioni, fondando un’enorme parco con anche diverse piante esotiche. Cioè, con loro, la richezza del castello di Sychrov ha superato quasi tutte le altre residenze signorili … non soltanto nel Regno di Boemia ma, in molti casi, anche in tutta l’Europa! A proposito, per sottolineare l’importanza della famiglia e del castello stesso basta ricordare le visite di personaggi importanti. Non parlo solo del compositore ceco Antonín Dvořák (conosciuto in tutto il mondo grazie alla sua sinfonia “Dal Nuovo Mondo”). Sto parlando soprattutto del re francese Carlo X (1834), dell’imperatore austriaco Francesco Giuseppe I (1866), e del principe successore Rodolfo d’Asburgo (1871).

Oggi il castello di Sychrov appartiene allo Stato ed è aperto al pubblico per le visite guidate. A differenza dagli altri castelli boemi – più o meno famosi – rimane aperto durante tutto l’anno e non chiude neanche il lunedì (il classico giorno di chiusara della magioranza dei castelli e musei). Naturalmente il castello si visita a pagamento: 250 CZK (adulti) e 200 CZK (bambini e studenti). Pagando il supplemento di 100 CZK è possibile fare le riprese anche agli interni del castello. Gli orari d’apertura variano secondo la stagione; ma come minimo Sychrov rimane aperto dalle 10.00 alle 14.00. L’unico periodo di chiusura è dal 24 al 26 dicembre 2012.

Se Ti interessa di visitare uno dei castelli boemi più ricchi ed di essere accompagnato anche dalla guida turistica in italiano Ti invito a prendere la mia escursione al castello di Sychrov. Ti giuro che ne vale la pena!

Castello di Sychrov: Bellissimo ma Sconosciuto in Italia!ultima modifica: 2012-02-08T22:24:00+01:00da guidadipraga
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento