Castello di Vysehrad a Praga

Tra i numerosi monumenti a Praga bisogna ricordare anche il castello di Vysehrad … una delle vecchie fortezze che proteggevano Praga medievale. Vysehrad nasce nell’anno 1070 quando vi si trasferisce il primo re boemo – Vratislav II. – insieme a tutta la corte. Così, con molta fretta, nasce sia la parte laica con il Palazzo Reale che quella ecclesiastica con il Capitolo di Vysehrad che, essendo sottomesso direttamente al potere del Papa, subito raggiunge un’importanza particolare.

Un altro momento fondamentale per la storia di Vysehrad arriva nel ‘300 sotto l’impero di Carlo IV di Lussemburgo. In questo periodo viene ricostruito il Palazzo Reale ed anche tutta la fortificazione. L’importanza di Vysehrad viene ancora sottolineata dal nuovo Regolamento dell’Incoronazione che obbliga il futuro sovrano a fare un pelegrinaggio a Vysehrad nel giorno precedente all’incoronazione nella Cattedrale di San Vito al Castello di Praga.

Più tardi, specialmente durante il periodo asburgico, Vysehrad inizia a perdere la sua importanza e piano piano si trasforma in una rovina che, in maniera simbolica, riflette la situazione politica nel Regno di Boemia.
Castello di Vysehrad: chiesa di San Pietro e PaoloCastello di Vysehrad: veduta della Chiesa di San Pietro e Paolo
L’ultimo momento importante arriva alla metà dell’800 quando Vysehrad diventa uno dei simboli del cosiddetto Risorgimento Nazionale ed inizia ad essere considerato come la sede leggendaria degli antichissimi sovrani del Paese. Nello stesso periodo viene fondato anche il Cimitero Nazionale dedicato ai personaggi più importanti della Boemia e viene ricostruita la chiesa di San Pietro e Paolo … tutt’oggi una bellissima chiesa neogotica con gli affreschi nello stile liberty, uno stile che quasi non si e manifestato nelle strutture ecclesiastiche.

Castello di Vysehrad a Pragaultima modifica: 2011-04-04T03:35:00+02:00da guidadipraga
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento