Lingua Ceca – Origini e Pronuncia

Origini della lingua: Il ceco è una lingua slava occidentale. Le altre lingue che vi si avvicinano sono lo slovacco ed il polacco, meno il serbocroato, il bulgaro ed il russo. Dal punto di vista fonetico è caratterizzata dalla presenza più elevata di consonanti nelle parole rispetto all’italiano e da alcuni suoni particolari. Al livello grammaticale è una lingua molto complessa che possiede le declinazioni (in tutto 7 casi) ed il concetto del verbo perfettivo-imperfettivo per esprimere la differenza dell’aspetto verbale (es. vidi-vedevo), visto che il ceco dispone di una sola forma del passato grammaticale.

L’influenza della lingua tedesca non è rimasta troppo evidente, si registra per lo più al livello lessicale, nei gerghi, e nei linguaggi settoriali.
La maggior parte dei cechi parla una seconda lingua, per gli anziani è di solito il tedesco, per la generazione intermedia il russo e i giovani parlano o l’inglese o il tedesco.
In alcuni ambienti si inizia inoltre a riaffermare anche la lingua italiana, mano a mano che vengono ripristinati gli scambi di merci, macchine, persone, idee e geni, o viceversa.

Fonetica e pronuncia: In ceco così come in italiano (a differenza dal francese o dall’inglese) si legge, con qualche piccolo accorgimento, così come si scrive. A parte la pronuncia distinta di alcune lettere il ceco dispone di un sistema dei così detti segni diacritici che vengono spesso scambiati per accenti.
Sono ´ (čárka) e ˇ (háček). La čárka indica vocali lunghe (indipendentemente dall’accento tonico che è fisso sulla prima sillaba) e l’háček indica la pronuncia molle, palatalizzata, o diversamente particolare della lettera.

Nella lista sottostante trovate in ordine alfabetico le lettere che differiscono dalla pronuncia italiana:

c = ts (indipendentemente dalla lettera che segue)
č = c molle italiana come nella parola cibo (indipendentemente dalla lettera che segue)
ď = d palatalizzata
ě = ie, oppure palatalizza la consonante precedente es. něco (gnetso) – qualcosa
g = sempre dura
h = pronuncia aspirata come in tedesco
ch = pronuncia aspirata come in tedesco
j = semiconsonante pronunciata come la i nella parola iella
k = come la c dura italiana
ň = gn in italiano
ř = suono particolare della lingua ceca che si avvicina alla rz o in parte alla r siciliana
s = sempre sorda come nella parola borsa
š = sc come nella parola sciocco
ť = t palatalizzata
y,ý = come la i molto aperta
z = come la s sonora italiana nella parola isola
ž = come la j francese

Un pensiero su “Lingua Ceca – Origini e Pronuncia

Lascia un Commento